Home » AGM-88G AARGM-ER di Northrop Grumman completa il quarto test di volo

AGM-88G AARGM-ER di Northrop Grumman completa il quarto test di volo

Il missile AGM-88G AARGM-ER di Northrop Grumman completa il quarto test di volo: gli Stati Uniti intendono sfruttare quest'arma dandola in dotazione a diversi corpi delle forze armate USA

Categorie Ingegneria Navale · Navi Militari · News
Vuoi leggere oltre 10mila articoli di scienza e tecnologia senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Il 30 novembre 2022, il missile AGM-88G AARGM-ER (Advanced Anti-Radiation Guided Missile Extended) di Northrop Grumman completa il suo quarto test di volo. Northrop Grumman è una società che si occupa di Difesa, spazio, aeronautica e cyberspazio. Offre soluzioni sempre all’avanguardia, ecco perché ha meritato la fiducia degli Stati Uniti e dei Paesi alleati. Il missile AGM-88G AARGM-ER migliorerà le capacità non solo delle forze navali ma anche di quelle aeree e terrestri.

Il successo del quarto test del missile AGM-88G AARGM-ER

Ad effettuare il lancio del missile AGM-88G AARGM-ER durante il suo quarto test di volo è il velivolo della US Navy F/A-18 Super Hornet. La prova è avvenuta presso il poligono di Point Mugu, al largo della costa della California meridionale: il pilota ha neutralizzato un bersaglio mobile in mare. Capt. Alex Dutko, responsabile del programma Direct and Time Sensitive Strike (PMA-242) della US Navy, commenta così il successo:

“Le prestazioni dell’AARGM-ER durante i test continuano a confermare la capacità del missile di rilevare, identificare, localizzare e ingaggiare efficacemente bersagli critici della difesa aerea posti a grande distanza. Questo test ha dimostrato la possibilità del sistema di ingaggiare bersagli marittimi in movimento, una capacità essenziale alla nostra Marina per controllare le rotte marittime durante i conflitti. Congratulazioni al team governo/industria per la continua attenzione nel fornire questa capacità cruciale ai nostri combattenti”.

La produzione dei AGM-88G AARGM-ER di Northrop Grumman accelera

Northrop Grumman dà il massimo per potenziale la produzione dei missili AGM-88G AARGM-ER come stabilito dal contratto. Quest’ultimo, infatti, ha avvantaggiato la società per la produzione dei primi due lotti ma entro due anni la fornitura deve aumentare. Non solo la US Navy ma anche l’Aeronautica e il Corpo dei Marines degli Stati Uniti utilizzeranno questa potente arma.

Gordon Turner, vicepresidente del settore armi avanzate di Northrop Grumman, afferma che la richiesta di armi affidabili, a lunga gittata e versatili aumenta. Questo è dovuto principalmente al miglioramento degli arsenali delle nazioni concorrenti:

“L’AARGM-ER continua a dimostrare la capacità di soddisfare in modo conveniente i requisiti della missione e di salvaguardare coloro che proteggono il nostro Paese”.

Il 30 novembre 2022, il missile AGM-88G AARGM-ER (Advanced Anti-Radiation Guided Missile Extended) di Northrop Grumman completa il suo quarto test di volo. Northrop Grumman è una società che si occupa di Difesa, spazio, aeronautica e cyberspazio. Offre soluzioni sempre all'avanguardia, ecco perché ha meritato la fiducia degli Stati Uniti e dei Paesi alleati. Il missile AGM-88G AARGM-ER migliorerà le capacità non solo delle forze navali ma anche di quelle aeree e terrestri.
U.S. Navy F/A-18 Super Hornet in volo lancia il missile AGM-88G AARGM-ER (photo: Us Navy)

Non perdere gli altri articoli MarineCuE!

I mezzi subacquei della Corea del Sud miglioreranno le loro capacità grazie ai sensori Ultra-Thin Linear. Li fornirà la compagnia coreana LIG Nex1, la quale offre soluzioni nel campo delle telecomunicazioni, veicoli unmanned, guerra elettronica, sorveglianza e altro. Il contratto prevede la fornitura dei sensori di LIG Nex1 per i sottomarini e gli UUV di ultima generazione in possesso della ROK, la Marina militare della Repubblica di Corea.

È il designer Pierpaolo Lazzarini a presentare il concept del terayacht a forma di tartarugaL’idea è quella di realizzare una vera e propria città galleggiante. A bordo ci saranno alberghi, ristoranti, strutture per l’intrattenimento ma anche porti e aerodromi per navi e aerei in transito. Riuscirà questa pazzesca struttura a galleggiare realmente un giorno?

Le nuove ricerche sul calamaro colossale puntano a trovare e filmare il mastodontico animale entro il 2025. Per farlo lavoreranno a stretto contatto biologi, ingegneri, subacquei e anche l’organizzazione no-profit KOLOSSAL. Il calamaro colossale è il più grande invertebrato su questo pianeta. È uno dei più grandi predatori oceanici; può pesare anche oltre 750 kg e raggiungere la lunghezza totale di circa 12 metri.

Non è stata rivelata la nazione interessata al Typhoon Mk30-C RWS di Rafael. Sappiamo che la compagnia israeliana fornirà l’arma ad una Marina militare dell’Asia. La famiglia Typhoon è al momento operativa su 16 Marine militari internazionali tra cui la US Navy e la Royal Australian Navy.

Lascia un commento