Home » Lo yacht Azzam: un record dal valore di 500 milioni di euro

Lo yacht Azzam: un record dal valore di 500 milioni di euro

Nonostante l’armatore tenesse molto alla segretezza, un panfilo di tali dimensioni non poteva passare inosservato. Lo yacht Azzam, dal valore 500 milioni di euro, è tra i più grandi e costosi del mondo

Categorie Imbarcazioni da diporto · Ingegneria Navale · Lusso in mare

Lo yacht Azzam è tra i panfili più costosi e grandi del mondo. Un design accattivante esterno nasconde agli occhi le meraviglie che ci sono all’interno del panfilo. Costruito in tempi record per divenire un record al momento del varo: nasce così quello che nel 2013 era lo yacht più lungo del mondo.

Il progetto dello yacht Azzam per il presidente degli Emirati

Si aggiudicò questa meravigliosa imbarcazione il ricchissimo Khalifa bin Zayed Al Nahyan, presidente ed emiro degli Emirati Arabi Uniti dal novembre 2004. È considerato uno degli uomini più ricchi del mondo, con un patrimonio stimato di oltre 20 miliardi di dollari. A collaborare al progetto dello yacht Azzam fu l’ingegnere Mubarak Saad all’Ahbabi, scelto dall’emiro in persona.

La scelta dell’emiro portò ad una realizzazione strepitosa, difatti l’ingegnere disegnò il meraviglioso yacht insieme a 3 team specializzati. C’è molto Made in Italy: per la realizzazione degli esterni fu incaricato lo studio Nauta Design, con sede a Milano. Se l’esterno è italiano, l’interno è invece francese mentre è britannico il progetto tecnico affidato a Burgess. L’Interior Design francese Christophe Leoni ha fatto uno splendido lavoro rievocando l’elegante stile impero di inizio secolo scorso.

Una costruzione da record per questo tipo di imbarcazione

Lo yacht Azzam è lungo 180 metri, largo 21 metri e con ben sette ponti. L’apparato di propulsione è composto da una coppia di turbine a gas e due motori diesel. I due motori riescono a sviluppare una potenza 94.000 CV e l’imbarcazione può così raggiungere la velocità massima di 32 nodi.

La stazza lorda dello yacht Azzam ammonta a 18000 tonnellate. Il serbatoio è tanto capiente da poter imbarcare 1 milione di litri di carburante. La costruzione dello yacht è durata tre anni. I cantieri della tedesca Lürssen Yachts di Brema hanno curato per tutto il tempo necessario la realizzazione dello yacht. Forse per qualcuno 3 anni sembrano davvero troppi e invece per una tale realizzazione sono addirittura pochi: potremmo dire un record nel record!

Lo yacht Azzam è tra i panfili più costosi e grandi del mondo. Un design accattivante esterno nasconde agli occhi le meraviglie che ci sono all’interno del panfilo. Costruito in tempi record per divenire un record al momento del varo: nasce così quello che nel 2013 era lo yacht più lungo del mondo.
Gerd Fahrenhorst: Yacht Azzam at Lürssen Yard

Non si è badato a spese per lo yacht Azzam

Il costo dello yacht Azzam ammonta a 500 milioni di euro. Il varo risale al mese di aprile del 2013: in quell’anno superò ogni record divenendo lo yacht più lungo al mondo. Appena immerso già spodestava l’Eclipse, altro meraviglioso yacht da 164 metri circa, il cui possessore era in quell’anno Roman Abramovič, patron della squadra inglese Chelsea. Il salone principale è lungo quasi 30 metri e largo 18: un’enorme area vuota e capiente stile impero di inizio Novecento. A bordo troviamo anche un cinema oltre a due piscine, un ristorante ed una discoteca. C’è anche lo spazio per il trasporto di un piccolo sottomarino.

Su volontà dell’armatore le informazioni non sono molte anche se comunque le grandi dimensioni e la straordinaria bellezza di questo yacht non hanno per nulla allontanato occhi indiscreti. Il Presidente di certo non ha badato a spese e non si è fatto mancare davvero niente, neppure armi e difese contro eventuali minacce. Sullo yacht Azzam troviamo due eliporti. Se questo non basta a rasserenare il proprietario ed i suoi ospiti, forse potrà un sistema di difesa antimissile.

Cos’altro dal mondo dei grandi yacht di lusso?

Oltre allo yacht Azzam, esistono altri lussuosi yacht da non dimenticare. L’History Supreme è un esempio che non possiamo non citare. Costato 3,4 miliardi di dollari è noto per le bizzarre richieste dell’armatore: è interamente ricoperto d’oro e impreziosito da gioielli.

Inclassificabile era invece lo yatch Somnio per cui si è inventata la categoria Yacht Liner di cui, tale hotel galleggiante, è il primo esemplare. Il cantiere norvegese VARD consegnerà Somnio nella prima metà del 2024. I futuri proprietari sono ancora un segreto e l’imbarco è solo su invito. Con 39 appartamenti di lusso, lo yatch Somnio raggiunge il valore di 600 milioni di dollari.

Lascia un commento