Home » Miliardari riuniti a Saint-Barthélemy: festeggiamenti a bordo di superyacht

Miliardari riuniti a Saint-Barthélemy: festeggiamenti a bordo di superyacht

Saint-Barthélemy è un’isola caraibica appartenente alla collettività d'oltremare francese: per il nuovo anno celebrità e miliardari l’hanno scelta come luogo per i festeggiamenti

Categorie Eventi

I miliardari riuniti a Saint-Barthélemy sono arrivati a bordo dei propri yacht, uno più lussuoso dell’altro. L’isola nota anche col nome St. Barts fa parte del territorio francese. Famose per le sue sabbie bianche si estende per solo 25 km quadrati ed attrae continuamente celebrità.

Miliardari riuniti a Saint-Barthélemy per il Capodanno

Nella notte di Capodanno, i miliardari riuniti a Saint-Barthélemy hanno fatto sfoggio dei propri lussuosi superyacht. Non poteva mancare Jeff Bezos con la sua compagna Lauren Sanchez. Il fondatore di Amazon e Blue Origin era già sull’isola qualche giorno prima per festeggiare il Natale.

Nonostante Jeff Bezos abbia più di un panfilo, per l’occasione ha optato per un superyacht non di sua proprietà chiamato Leopard Tender To. Quest’ultimo costa intorno ai 40.000 dollari a settimana ed ha ospitato anche gli amici del miliardario con famiglie al seguito.

Tra i miliardari riuniti a Saint-Barthélemy c’è il proprietario del Chelsea

Tra i miliardari riuniti a Saint-Barthélemy c’è anche Roman Abramovich. È arrivato a bordo del suo superyacht da 700 milioni di dollari. Con 9 ponti e 18 cabine per gli ospiti; M/Y Eclipse possiede anche un eliporto e spazio per 100 membri dell’equipaggio.

Tra i miliardari riuniti a Saint-Barthélemy c’è anche Roman Abramovich. È arrivato a bordo del suo superyacht da 700 milioni di dollari. Con 9 ponti e 18 cabine per gli ospiti; M/Y Eclipse possiede anche un eliporto e spazio per 100 membri dell’equipaggio.
M/Y Eclipse

Il suo precedente yacht chiamato Le Grand Bleu anche giunge nei pressi dell’isola: lo possiede Eugen Shvidler, migliore amico e socio di Abramovich. Venduto nel 2006 anche questo è un gioiello galleggiante e difatti vale 150 milioni di dollari.

Tra i miliardari riuniti a Saint-Barthélemy c’è anche Roman Abramovich. È arrivato a bordo del suo superyacht da 700 milioni di dollari. Con 9 ponti e 18 cabine per gli ospiti; possiede anche un eliporto e spazio per 100 membri dell’equipaggio.
Il suo precedente yacht chiamato Le Grand Bleu anche giunge nei pressi dell’isola: lo possiede Eugen Shvidler, migliore amico e socio di Abramovich. Venduto nel 2006 anche questo è un gioiello galleggiante e difatti vale 150 milioni di dollari.
Le Grand Bleu

Anche Jan Koum tra i miliardari riuniti a Saint-Barthélemy

In mezzo ai miliardari riuniti a Saint-Barthélemy spicca Jan Koum, fondatore di WhatsApp. Il superyacht Moonrise, costruito proprio nel 2020 con un valore di 220 milioni di dollari, navigava accanto alla Power Play, sua nave gemella da 20 milioni di dollari.

Sull’isola c’erano anche Glin Blavatnik e John Caudwell. Il primo era con il suo yacht Odessa II, lungo oltre 70 metri e valutato 80 milioni di dollari.

La prima Winter Edition Luisaviaroma per UNICEF

Oltre a famosi magnati, moltissime sono state le celebrità presenti ed alcuni hanno partecipato al Luisaviaroma Winter Gala per l’UNICEF. Tanti attori, cantanti, persone dello spettacolo e appartenenti al mondo dello sport erano lì. Per fare qualche esempio citiamo Drake, Leonardo DiCaprio, Dua Lipa, Kevin Trapp, Scott Disick e Mike Tyson.

Durante l’asta iniziata a Sotheby’s e conclusa appunto a St Barth, la vendita di opere d’arte e oggetti unici ha raccolto oltre 4 milioni di euro. Il denaro servirà all’UNICEF per supportare i bambini in difficoltà e le loro madri in tutto il mondo.

In mezzo ai miliardari riuniti a Saint-Barthélemy, moltissime sono state le celebrità presenti ed alcuni hanno partecipato al Luisaviaroma Winter Gala per l'UNICEF.
Dalle pagine social di Luisaviaroma: Esibizione di Dualipa al Gala

Ti interessano gli yacht di lusso? Non perderti gli altri articoli MarineCuE

Lo yatch Somnio è il primo Yacht Liner del mondo. A consegnare nella prima metà del 2024 questo meraviglioso hotel galleggiante sarà il cantiere norvegese VARD. Lo yatch Somnio nasce con l’intenzione di superare tutti gli altri superyacht finora costruiti ma anche quelli futuri.

Il progetto resisterà alla prova del tempo secondo i progettisti e molti sostengono che diverrà una pietra miliare di questo settore. Durante la consegna, il nome dei proprietari dello yatch Somnio era un segreto strettamente custodito: solo chi disponeva di invito poteva imbarcarsi.

Lazzarini Design Studio progetta uno yacht molto particolare. Dal valore di 500 milioni di dollari, il panfilo italiano può assumere in acqua le sembianze di un cigno, sollevando la cabina di pilotaggio

Lo yacht a forma di cigno prende forma sulla scrivania di Pierpaolo Lazzarini. Il designer italiano nasce a Roma nel 1982 e si trasferisce a Milano per studiare. Nel capoluogo lombardo, Pierpaolo Lazzarini completa il Master in Car Design & Mobility nel 2008 presso Domus Academy. Dopo aver lavorato diversi anni nel settore automobilistico, fonda a Roma il proprio studio nel 2010.

Lascia un commento