Home » Il cantiere Elefsis e Fincantieri: Un passo per il suo rinnovamento

Il cantiere Elefsis e Fincantieri: Un passo per il suo rinnovamento

Il cantiere navale Elefsis in Grecia è uno dei più importanti. Fincantieri ha espresso interesse nell'aiuto al rinnovamento della struttura

Categorie Ingegneria Navale · News

Il cantiere Elefsis, o Eleusino, dal nome della cittadina di Eleusi in cui è stato fondato era un importante cantiere navale della Repubblica Ellenica. Questo cantiere è stato fondato nel 1968, e ad un certo punto è diventato anche il secondo cantiere della Repubblica per grandezza. Ha anche costruito molte navi della Marina Militare ellenica. Tra queste, alcune delle più grandi che siano state costruite per la Marina. Una nave di classe Etna, la HS Prometheus, più grande nave in servizio nella Marina Ellenica, e le navi da sbarco di classe Janus.

Nave HS Prometheus. Fonte: Marina Militare Ellenica

Il cantiere Elefsis

I cantieri navali Elefsis sono collocati ad Eleusi, cittadina dell’Attica occidentale a pochi chilometri dal Pireo, vicino ad Atene. Si tratta di uno dei cantieri navali più grossi di tutta la Grecia e, secondo la Marina Statunitense, uno dei più importanti nel mediterraneo orientale. Presenta tre bacini di carenaggio galleggianti.

Il più grande di questi può ospitare al suo interno una nave con una lunghezza massima di 276 metri e 40 di larghezza massima. Presenta inoltre molte strutture per la costruzione di nuove navi. Tra queste, il più grande bacino di costruzione è lungo 200 metri e largo 55. In questo bacino si possono costruire navi fino a 100000 tonnellate di stazza. Inoltre, vi è un bacino coperto di 100 metri di lunghezza, appena costruito.

Dalla sua costruzione negli anni Sessanta, il cantiere Elefsis è stato considerato una delle infrastrutture trategiche dalla Marina. Nel 1998 il cantiere navale passa dalla precedente gestione a quella attuale, prendendo il nome di Neorion Elefsis Shipyards. Ma il passaggio di consegne e le commesse governative non hanno aiutato il Cantiere Elefsis, che infatti si trova in una situazione finanziaria tutt’altro che rosea.

Infatti, il passaggio di consegne doveva servire a modernizzare il cantiere, ma questa operazione è tutt’altro che facile. Questo ha lasciato il cantiere navale in uno stato finanziario molto precario. Di conseguenza, il governo Ellenico si è avvicinato per migliorare la situazione, e anche ONEX si è interessato all’acquisto.

Sviluppi attuali

Nel 2020 la società ONEX si è fatta avanti per rilevare il cantiere navale. Insieme a ONEX, anche il fondo di investimenti governativo degli Stati Uniti. Infatti, l’obbiettivo di tutte le parti in gioco è di riportare al valore strategico precedente questo cantiere navale. Inoltre, gli Stati Uniti hanno interesse in questo cantiere per poter avere una base di riparazione della US Navy 6th Fleet, vista anche la vicinanza alla base navale della baia di Suda a Creta.

Questa è una base militare greca che fa parte anche della Naval Support Activity per la US Sixth Fleet e Task Force 60. Di conseguenza, si comprende il motivo dell’interessamento del gruppo ONEX. Infatti, questo gruppo è già proprietario di altri cantieri navali greci, ed è proprietà di un greco-americano, Panos Xenokostas.

cantieri elefsis
Una vecchia foto del cantiere navale Elefsis. Fonte: Elefsis Shipyard

Questo interessamento americano è anche per poter avere una base per la riparazione delle navi di gruppi armatoriali statunitensi, e si è svolto in un supporto ad ONEX attraverso lo US Development Project Finance Agency. Tutto questo per far diventare il cantiere Elefsis uno dei maggiori del mediterraneo orientale.

Il gruppo Fincantieri si è fatto avanti per sostenere lo sforzo di ONEX. Infatti, il 21 ottobre il ministro della difesa, del ministro dello sviluppo e degli investimenti, dell’AD di ONEX e del vicepresidente di Fincantieri si sono incontrati. In questa occasione, il vicepresidente di Fincantieri ha espresso interesse a entrare nella ristrutturazione del cantiere navale.

L’incontro per la ristrutturazione del cantiere Elefsis

Queste sono alcune delle dichiarazioni lasciate alla ANA, Athens News Agency, da parte dei partecipanti all’incontro.

Si tratta di un passo importante nella cooperazione imprenditoriale greco-italiana. Il nostro obiettivo è creare in Grecia una delle migliori industrie cantieristiche mondiali

Le parole del vicepresidente di fincantieri, Giuseppe Giordo

è stato fatto un grande passo oggi verso la ristrutturazione dei Cantieri Navali Elefsis, in quanto uno dei più grandi gruppi cantieristici a livello globale, il Gruppo Fincantieri, ha ufficialmente espresso interesse a partecipare allo sforzo, in collaborazione con ONEX. Il governo greco accoglie favorevolmente questa proposta.[…] La Grecia ha bisogno che i Santieri Navali Elefsis abbiano anche una forte industria di costruzione.

Dichiarazioni del ministro Georgiadis, Ministro dello Sviluppo e degli Investimenti

Si nota che la partecipazione di fincantieri sposta l’attenzione da quello che era stato proporsto dagli investimenti americani. Infatti, si vuole evitare la presenza solo di un “cantiere di riparazione” ma si vuole avere anche un cantiere capace di costruire nuove unità sia civili che militari.

Lascia un commento